Mario M. Montessori: un nome che resterà nella storia di Castelfidardo

 

Nel settembre del 2001 entrarono nella 1a Casa dei Bambini a Castelfidardo i ragazzi che il 5 dicembre 2012 hanno presentato l’inaugurazione e

 l’intitolazione del “Plesso” dove stanno coronando un “sogno” diventato “realtà”.

Il Plesso intitolato a Mario Montesano Montessori, figlio di Maria Montessori, è ubicato in via Allende, zona Cerretano.

L’edificio, dalle linee essenziali e magistralmente curate, è stato realizzato grazie alla volontà

dell’Amm.ne Comunale, dell’Associazione Onlus Montessori

ed alla spiccata intuizione di Fernando Garofoli, che ne ha sostenuto l’esecuzione. Il giorno 5 dicembre, sotto un cielo terso e

luminoso, di fronte ad autorità ed ospiti del territorio e non solo, Fernando Garofoli salutava i giovani pionieri e raccomandava loro la costante

 attenzione e la cura per la manualità.

Un tributo alla “mano”, che tanto vale perché è lo strumento per operare, per produrre, per realizzare, per passare dalla realtà

all’astrazione e viceversa.

Sì, i ragazzi protagonisti della giornata, vogliono lasciare alla cittadinanza, una testimonianza forte: ben 11 anni di lavoro con il

METODO MONTESSORI.

E’ proprio Castelfidardo, che può vantare questo RECORD nazionale: un Istituto Statale, l’ISTITUTO P. SOPRANI, che ha curato la

 continuità del Metodo dall’Infanzia (Casa dei bambini) alla Primaria e dalla Primaria alla Scuola Media ad ispirazione montessoriana.

 

 

Maria Montessori, tanto conosciuta e tanto amata nel mondo, ha dunque una sua culla anche nel cuore di Castelfidardo. Si tratta di una culla

 preziosa perché autentica, portata avanti passo, passo con la passione, lo studio, la verifica. E dietro questi ragazzi ce ne sono altri, partiti anche

 loro dalla Casa dei Bambini per maturare esperienze, per fare buon uso del materiale, per seguire il curricolo “Cosmico” negli anni della loro

 storia scolastica. Non è una favola, è una “storia” vera, tanto attuale che si propone anche in chiave quanto mai TECNOLOGICA. Riguardo alle

 tecnologie, sempre il Plesso dedicato a Mario M. Montessori vanta la presenza di ben 4 aule virtuali, realizzate grazie all’importante

CONTRIBUTO della FONDAZIONE CARIVERONA .

La realizzazione delle aule interattive è un adeguamento del metodo al modo di comunicare dei ragazzi e questa è la vera Innovazione.

Rimandiamo a febbraio la presentazione di un Convegno sulla figura di Mario Montesano Montessori-testimonianza di Anna Maria Ferrati

 Scocchera- ed alla fine dell’anno la pubblicazione del DIARIO dei ragazzi  PROTAGONISTI per 11 anni del Metodo Montessori con la

GUIDA di Anna Maria Ferrati Scocchera.

Ai nostri pionieri un grazie, ma ancor di più a tutti i docenti del corso (dall’Infanzia alla Media) volenterosi e consapevoli che il cammino della

 crescita chiede AMORE e TEMPO e che ogni punto d’arrivo è, già, punto di partenza.

Nell’augurio che la cittadinanza possa conoscerci sempre di più e che sostenga la Scuola e la Onlus Montessori, cordialmente esprime un sincero

 augurio di PACE e SERENITA per il SANTO NATALE.

                                                                                            Il Dirigente

Prof.ssa Vincenza D’Angelo