"Global Junior Challenge 2012"
 
402 progetti partecipanti provenienti da 19 paesi del mondo,

81 progetti finalisti, selezionati da una giuria di 51 esperti di innovazione e  inclusione sociale,

18 premi assegnati: questi in sintesi i dati del Global Junior Challenge (GJC),

il concorso internazionale che premia l’uso innovativo delle tecnologie per l’educazione del 21° secolo e l’inclusione sociale, promosso da Roma Capitale e organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e in collaborazione con UNAOC, Legambiente e Intel Italia. L’I.C. “Paolo Soprani” di Castelfidardo, selezionato tra i finalisti per il progetto “Crescere nella cooperazione".

 

 

"Coloriamo l’arcobaleno”, ha avuto la possibilità di partecipare alla fase finale del concorso tenutasi a Roma dal 17 al 19 ottobre 2012. La delegazione fidardense, formata dal D.S. Vincenza D’Angelo, dal docente referente Maria Catia Sampaolesi e dalle alunne Letizia Cangenua (classe III B) e Serena Pucci (classe III C), ha vissuto nella capitale tre giornate straordinarie caratterizzate da vari e intensi momenti: l’allestimento dello spazio espositivo con i materiali del progetto, i laboratori cooperativi per studenti con esperti del terzo settore, la sessione in inglese di networking  tra tutti i finalisti, la serata musicale in Piazza Vittorio. Venerdì 19, nella sala della Protomoteca del Campidoglio, alla presenza del sindaco Alemanno, si è tenuta la premiazione dei 18 vincitori; tra questi l’I.C. “Paolo Soprani” cui è stato assegnato uno dei sei premi speciali destinati ai progetti più innovativi delle scuole italiane: la medaglia del Presidente della  Repubblica, accompagnata dall’attestato con la lusinghiera motivazione della giuria. Un riconoscimento prestigioso che premia un lavoro di squadra condotto con creatività e passione da sei anni nell’ambito del progetto regionale “Crescere nella cooperazione”.